l'uso dei codici
Tempo di lettura: 3 minuti

Perché usare i Codici nello studio del diritto

Lo studio del diritto richiede una conoscenza approfondita delle norme che regolano i rapporti sociali e le situazioni giuridiche. Ma come fare per orientarsi tra le migliaia di leggi, decreti, regolamenti, sentenze e principi che costituiscono l’ordinamento giuridico italiano? La risposta è semplice: usare i codici.

I codici sono raccolte sistematiche di norme che disciplinano una determinata materia o un determinato ramo del diritto. Essi sono uno strumento fondamentale per lo studio delle materie giuridiche, in quanto offrono diversi vantaggi sia dal punto di vista teorico che pratico.

Tali raccolte, tuttavia, non sono immutabili e definitive, ma devono essere costantemente aggiornate e adeguate alle esigenze della società e dell’ordinamento giuridico. Per questo motivo, il loro studio deve essere integrato con l’analisi delle altre fonti del diritto, come la giurisprudenza, la dottrina, le leggi speciali.

In questo nuovo articolo di Ripetiamo Diritto vedremo quali sono i vantaggi di utilizzare i codici nello studio delle materie legali e come consultare al meglio questi preziosi strumenti.

I vantaggi dei codici

Utilizzare i codici nello studio del diritto comporta numerosi vantaggi. Vediamone alcuni:

  • offrono una visione organica e completa della materia, permettendo di individuare facilmente le norme applicabili a un determinato caso o a un determinato istituto. Inoltre, evidenziano le connessioni e le differenze tra le varie norme, facilitando la comprensione dei principi e delle regole che governano il diritto.
  • Vengono costantemente aggiornati con le novità legislative e giurisprudenziali, garantendo una conoscenza sempre attuale e conforme alla realtà giuridica. In più, riportano le fonti normative e giurisprudenziali di riferimento, consentendo di approfondire gli argomenti e di verificare le fonti.
  • Sono dotati di indici e di apparati di commento che facilitano la ricerca e la consultazione delle norme. Gli indici possono essere sistematici, analitici e permettono di trovare rapidamente l’articolo o la sezione desiderata. Gli apparati di commento possono essere di vario tipo, come note, osservazioni, massime, schemi, tabelle e forniscono spiegazioni, chiarimenti, esempi e suggerimenti utili per lo studio e la pratica delle scienze giuridiche.
  • Rappresentano strumenti indispensabili per la preparazione e il superamento degli esami universitari e di abilitazione professionale. I codici, infatti, consentono di studiare in modo efficace e approfondito le materie giuridiche, di risolvere casi pratici e di formulare pareri.

Come consultare i codici

Per sfruttare al meglio i benefici dei codici è necessario saperli consultare in modo corretto e intelligente e familiarizzare con la loro struttura e il loro contenuto.

Ecco alcuni consigli:

  • Scegliere i codici più adatti alle proprie esigenze e alle proprie finalità. Esistono infatti diverse tipologie, come i codici commentati, annotati, con testo a fronte, con schemi e tabelle. A seconda del livello di approfondimento e di pratica richiesto, si può optare per il codice più idoneo.
  • Acquistarli con largo anticipo e prendere dimestichezza con la loro costruzione e il loro contenuto. È importante conoscere bene l’organizzazione dei codici, i criteri di suddivisione delle materie, gli indici e gli apparati di commento, in modo da poterli consultare con facilità e rapidità.
  • Utilizzarli in modo integrato e comparato. Non bisogna limitarsi a consultare un solo codice, ma confrontare le norme di diversi codici che riguardano la stessa materia o lo stesso ramo del diritto, in modo da avere una visione più ampia e completa. Inoltre, bisogna completare lo studio di queste raccolte di leggi con altre fonti, come la Costituzione, la dottrina, le leggi speciali e la giurisprudenza, in modo da avere una conoscenza più approfondita e critica del diritto.
  • Adoperare i codici in modo attivo e creativo. Non bisogna limitarsi a leggere passivamente le norme e i commenti, ma cercare di capire il senso e la ratio delle norme, applicarle a casi concreti, formulare domande e ipotesi, verificare le fonti e confrontare le opinioni.

In questo modo, si potrà sviluppare un metodo di studio efficace e una capacità di ragionamento giuridico.

Perché scegliere RipetiamoDiritto?

Perché RipetiamoDiritto fornisce una completa preparazione agli esami, ai concorsi e all'esame di stato di avvocato, nonché una assistenza per la stesura delle tesi di laurea in ambito giuridico. Gli studenti acquistano una visione critico/logica, ma mai mnemonica, delle varie branche del Diritto.
Siamo un gruppo di avvocati e professionisti con la passione per la formazione.
Già oltre 200 studenti ci hanno scelto conseguendo ottimi risultati!